Giochi d’estate

Arriva l’estate e finalmente con essa un po’ di pausa per i nostri giovani calciatori. Dopo un inverno ricco di impegni tra scuola e allenamenti, i ragazzi periodo libero per ricaricare le pile e arrivare a settembre, all’inizio delle attività, carichi e pieni di voglia.

Tutti sappiamo di quanto è importante un periodo di riposo per rigenerarsi e mettersi alle spalle un lungo inverno di attività e pressioni. L’estate è uno di quei momenti da sfruttare a pieno, sia per rigenerare il corpo che la mente.

L’estate, specie per i nostri piccoli calciatori, viene associata a divertimento, giocare e poter fare finalmente quello che l’inverno non ci permette. Questa loro associazione può aiutarci ad inseguire due fini: giocare e migliorare.

In estate è possibile fare svariati giochi, svariate attività che oltre a divertirci ci permettono di arrivare all’inizio delle attività con la nostra forma fisica e tecnica inalterata , se non migliorata.

Un lavoro importante è svolto dai genitori che devono spronare i ragazzi al movimento, allo spirito di avventura e intraprendenza.

I genitori devono incentivare il movimento, organizzando se possibile giochi in vacanza  o andare spesso al paro  in città. Gite in bici per esempio sono un’ ottima  attività. Aiutare il movimento può semplicemente voler dire limitare la TV, andare a piedi al parco o dall’amico, e tutto quanto concerne il movimento.

L’estate è un periodo dell’anno con più tempo libero e quindi da dedicare alle console, per molti bambini, ma oltre a questo è un periodo per poter svolgere attività diverse dal calcio, ma ugualmente allenanti per le capacità motorie e tecniche.

Qualunque possa essere la nostra meta di vacanza, possiamo senza dubbio svolgere attività aerobiche. Ovunque, infatti, possiamo effettuare passeggiate, nuotate, gite in montagna, escursioni in bici, e così via. Tutte attività che ci permettono di arrivare a settembre già carichi e pronti dal punto di vista aerobico. Mai però svolgere le medesime attività fatte durante l’anno agli allenamenti, potrebbe essere annoiante e ripetitivo. Svariati sono anche i giochi che con una semplice palla possiamo svolgere, atti a migliorare le qualità tecniche.

Svariati sono anche i giochi che con una    semplice palla possiamo svolgere, anch’essi atti a migliorare le qualità tecniche e e coordinative. Sia da soli che in gruppo fare tantissimi giochi, e se non si trovano amici? Ci sono mamma e papà!

Bastano pochissimi e semplicissimi attrezzi poter variare l’attività d’estate da quelle invernali: una palla, una corda, un cerchio per esempio.

Con la palla si possono fare infiniti giochi.

Con la corda: il salto della corda da solo, il il salto della corda a coppia , il salto della corda a gruppo (le due estremità fanno ruotare la corda e il gruppo salta) , tiro della corda.

Un cerchio: hula-hop , oppure se si dispone di più cerchi, il gruppo lancia i cerchi e uno deve sfuggire ai cerchi lanciati non facendosi toccare.

Oltre a questi giochi occorrente qualche attrezzo, si possono fare tranquillamente i giochi più popolari che conosciamo:

  • Il gioco della campana
  • 1-2-3..stella!
  • Palla a muro – tiro la palla al muro e la riprendo senza farla cadere: 1- bloccandola di prima 2- bloccandola con una mano 3- bloccandola senza effettuare passi 4- bloccandola restando su una gamba sola 5- bloccandola dopo un battito di mani 6- bloccandola dopo un saltello 7- bloccandola dopo un giro su se stessi 8- stoppandola di petto e bloccarla con le mani 9- stoppandola di coscia e bloccandola con le mani 10- ecc.

Se si gioca in gruppo ovviamente è molto più divertente.

  • Pallavolo – 7 si schiaccia
  • In gruppo, posti a cerchio uno di fronte l’altro si chiudono gli occhi e si cercano le mani di un qualsiasi compagno. Riaperti gli occhi si deve cercare di sbloccare l’intreccio di mani,senza mai lasciare il compagno, per formare un cerchio tutti tenendosi per mano.
  • Torello in acqua con le mani.
  • Porta a porta: ci si tira la palla con le mani, ad una distanza concordata, per fare gol al compagno.
  • Attacco al castello: 2 giocatori posti su un materassino ( castello) altri 2 nel tempo di un minuto devono cercare di far cadere i compagni dal castello e prendere  il loro posto

Passeggiate sugli scogli, per incentivare e migliorare equilibrio e attenzione.

Clicca qui per scaricare l’articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...